Il cielo coperto da un tendone

E’ una sensazione insuperabile: voli da un estremo all’altro senza nessuna protezione, con gli occhi chiusi, perché conosci esattamente il punto in cui ti trovi. Avverti il silenzio sospeso, gli sguardi fissi su di te, lo spasmo dell’attesa, il desiderio di spingere le mani con la mente, le tue mani che cercano l’altro, in una stretta che significa la vita.

Fabrizio Centofanti

Pubblicato agosto 9, 2009 da allombradellaluna in racconti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: