Al supermercato

Serafico poso sul banco i miei acquisti e mentre il ragazzo fa il conto gli chiedo:
“Non se la prenda, non ce l’ho con lei, ma un bel cartello all’entrata per spiegare la situazione lo avete messo? Io non l’ho visto”.
“Questa mattina qualcuno deve averlo messo ma se ci sia ancora e dove sia non glielo so dire.”
“Certo che giocare in questo modo con il tempo della gente non è simpatico.”
“Del tempo della gente a me importa poco.”
“Si lasci dire che questo non è un concetto che si possa facilmente condividere.”

R.Rossi Testa

Pubblicato agosto 4, 2009 da allombradellaluna in racconti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: