Invincibili

XIII

Ci ritraemmo vinti anche dal sonno

con il sussurro della sua roca voce.

E mai volli sapere perché mi diede

amore e non assenze,

 mai lei mi spiegò perché ciò avvenne.

 Assenti al Tempo (che cominciò a pulsare)

saziammo a lungo fame e desiderio

sino all’estremo perderci nel sonno.

Jolanda Catalano

Pubblicato febbraio 19, 2009 da allombradellaluna in poesia

Taggato con

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: