Il giorno della memoria

Il diario di Anna Frank “ovvero il racconto di una bambina che vive ,inconsapevole delle gesta dei grandi, una brutta pagina di storia, della nostra storia. Oggi si parla molto di quel genocidio non senza retorica e non senza enfatizzarlo troppo. Io penso che anche nelle celebrazioni si debba avere un po’ più di rispetto per le vittime di questo mondo. Forse perchè io non amo gli eccessi ma la discrezione anche e soprattutto quando c’è dolore.

Oggi chi si ricorda di Anna? Quel libro si legge ancora? C’è un altro libro che abbiamo dimenticato, che noi tutti dovremmo rileggere ed è: il carme “Dei Sepolcri” di Ugo Foscolo per imparare di nuovo ad onorare i morti , tenendoli sempre come esempio per chi c’è e ha l’obbligo di migliorare questo mondo.

Pubblicato gennaio 29, 2009 da allombradellaluna in libri

Taggato con , ,

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: