Archivio per marzo 2008

Bevendo il tè con i morti   Leave a comment

Bevendo il tè con i morti di Livia Candiani sarà presentato mercoledì 2 aprile alle ore 18 presso la libreria Archivi del 900 di via Montevideo 9, a Milano. Presenterà Vivian Lamarque, leggerà Livia Candiani.

potete leggerne alcuni brani QUI

Pubblicato marzo 31, 2008 da allombradellaluna in altro

L’interprete delle passioni   Leave a comment

ibnarabimuhy.jpg  

XVIII

1. Férmati alle dimore,
piangi sulle rovine,
e alle abbattute abitazioni chiedi:
2. “Gli amati, dove sono?
I lor cammelli, dove sono andati?”
“Guardali, nel deserto
traversano i vapori:

QUI

Pubblicato marzo 27, 2008 da allombradellaluna in Senza Categoria

Marino Magliani #2   Leave a comment

Franz Krauspenhaar continua a narrarci Marino Magliani. Potete leggere la seconda parte e quindi il suo aritocolo QUI

Pubblicato marzo 25, 2008 da allombradellaluna in Senza Categoria

Claudia Ruggeri   Leave a comment

Un ricordo di Claudia Ruggeri nella giornata mondiale della poesia.

potete leggerlo qui

Pubblicato marzo 23, 2008 da allombradellaluna in Senza Categoria

Marino Magliani   Leave a comment

Franz Krauspenhaar ci racconta Marino Magliani, lo scrittore e l’uomo. Le sue opere paragonandolo a Jack London

QUI

Pubblicato marzo 22, 2008 da allombradellaluna in Senza Categoria

Incontro con Gianni Celati 3   Leave a comment

Uomo che ha l’aria di saperla lunga, specie sulla letteratura, domanda: anche nelle società mercantili si sono prodotti capolavori, come nel caso del Decameron. Come si concilia con quello che lei ha detto prima? Io credo che sia possibile produrre letteratura anche nella società capitalistica. E’ dunque impossibile scrivere nella nostra epoca? E poi, a proposito dell’intenzionalità della scrittura, lei critica chi voleva costruire trame e inserire ingredienti e passioni costruite. La letteratura dell’Ottocento è piena di capolavori “costruiti” anche con simulazioni di passioni. Cosa pensa in proposito?

QUI

Pubblicato marzo 18, 2008 da allombradellaluna in Senza Categoria

Argo   Leave a comment

di Alessandro Seri

Argo è una rivista d’esplorazione, proprio come dice il sottotitolo. Nata a Bologna nel 2000 sotto l’impulso di alcuni studenti, di acqua sotto i ponti ne è passata tanta e oggi si è trasformata in un pamphlet di tutto rispetto. Diffuso bene nelle librerie, su tutto il territorio nazionale, con una redazione folta (tra i tanti cito Lorenzo Franceschini e Giovanni Tuzet perché li conosco), un gruppo nutrito di collaboratori e un infaticabile direttore responsabile, il bel Valerio Cuccaroni

QUI

Pubblicato marzo 16, 2008 da allombradellaluna in Senza Categoria