PITTURE NERE n.1: Marino Magliani, “L’ estate dopo Marengo”

La poesia e lo spirito

Marino Magliani, L'estate dopo MarengoMarino Magliani, L’ estate dopo Marengo, Philobiblon Editore, 2003, pp.142, € 10
_____________________________

di Lorenzo Muratore

Alla vigilia di muovere verso l’Italia, il Primo Console venne informato d’un alto tasso di diserzioni tra i soldati: sulle cause dell’insolito scoraggiamento fu costituita una Commissione d’inchiesta. Perché, ad esempio, quei due granatieri dalle barbe lunghe, le pupille ardenti, se ne stanno sdraiati e immobili? Queste donne color dell’ombra… Questo cielo di sabbia.

C’è chi sospetta che certi semi gettati sopra le pietre roventi emanino un vapore, inebriati dal quale diventano ebbri respirando fumo; oppure che una bevanda li immerga in un sonno di visioni paradisiache. E così imprigionato nel suo grembo, il soldato cessi di combattere, e preso da queste libertà di navigar per l’aere, diserti.

La guerra è stata imposta alla Rivoluzione; e dalla funesta dialettica di quelle gloriose spedizioni lontane; − che serbano in sé il rumore della Rivoluzione…

View original post 1.776 altre parole

Pubblicato dicembre 12, 2013 da allombradellaluna in Senza Categoria

Murazzi Poetry Slam, La poesia il fiume la città

La poesia e lo spirito

murazzi
In occasione della nascita della LIPS, Lega Italiana di Poetry Slam, che avverrà domenica 1 dicembre a Trieste, e alla quale parteciperò, ho pensato ad alcuni articoli dedicati alla forma poetica che si sta affermando nel nostro paese. Non farò la storia del poetry slam, molti già lo stanno facendo, partirò dalla mia esperienza personale e da un luogo. Da qui proverò a raccontarvi, allargando l’obiettivo di quella che chiamerei “macchina poetografica”, cosa sta succedendo in Italia.

View original post 544 altre parole

Pubblicato novembre 30, 2013 da allombradellaluna in Senza Categoria

Tutti pazzi per il poetry slam. A Trieste il lancio della L.I.P.S.

La poesia e lo spirito

lips

di Max Ponte

Il poetry slam italiano è finalmente unito. Quell’insieme di gare poetiche sparse sul territorio apparterranno finalmente ad un campionato nazionale. Un risultato importante non solo per questa pratica poetica ma un segno, un segno di unità nella frammentazione culturale italiana. Fino ad un anno fa quando una timida proposta o ri/proposta di federazione è partita da questo blog la cosa pareva quasi impossibile. Invece è stato un crescendo inarrestabile. Il lavoro di coordinamento e mappatura che ho iniziato con Christian Sinicco e Dome Bulfaro  si è allargato ad un’ampia platea di poeti e slammers italiani sotto la supervisione di Lello Voce (il padre dello slam italiano), con il contributo di Sergio Garau e coinvolgendo tutti i protagonisti dello slam italiano, come lo studioso Marco Borroni che coordina la scena lombarda. Saranno una sessantina da tutta Italia i poeti coinvolti nella fondazione della L.I.P.S., la Lega Italiana di…

View original post 464 altre parole

Pubblicato novembre 30, 2013 da allombradellaluna in Senza Categoria

La poesia e lo spirito

da qui

Non esce più. La folla è una galassia di stelle che inquadra il finestrone di San Pietro.

View original post 893 altre parole

Pubblicato marzo 18, 2013 da allombradellaluna in Senza Categoria

La poesia e lo spirito

Intervista di Giovanni Agnoloni

Sonia Caporossi e Antonella Pierangeli, fondatrici del blog Critica Impura, hanno trasformato parte dei contenuti della loro esperienza di Rete in un e-book edito da Web Press EdizioniUn anno di Critica Impura (gennaio 2011-gennaio 2012). In questa intervista illustrano contenuti e risonanze del loro lavoro.

Critica Impura

Il vostro blog è un’esperienza di critica e conoscenza. Adesso che è diventato un libro, vede esplicarsi appieno la sua vocazione, che è quella dell’apertura, della contaminazione e dell’uscire dagli schemi. La vocazione, appunto, dell'”impurità”. Da che cosa nasce tutto questo?

Antonella Pierangeli: Critica Impura nasce essenzialmente come rivolta di critica e di conoscenza, oltre che come vera e propria vocazione a quella che ormai è diventata la nostra caratura estetica, l’impurezza. Nelle nostre intenzioni di “rivoltosi”, ricordiamo ciò che Maurice Blanchot nel giugno del ’36 dichiarò su Acèfale: “È tempo di abbandonare il mondo dei…

View original post 4.094 altre parole

Pubblicato marzo 18, 2013 da allombradellaluna in Senza Categoria

La poesia e lo spirito

Vivo al centro di una valle vicina a città, stazioni ed autostrade, famosa per i carciofi e la cipolla ramata. Di lavoro ce n’è poco. I maschi si sposano giovani, le femmine vanno in palestra un mese prima di sposarsi. Dopo il matrimonio, ingrassano, sfornano figli come giumente, e a trent’anni ne dimostrano cinquanta. A mezzogiorno, sulle panchine davanti al Comune, i corpi dei vecchi assumono la posizione dei morti che si vedono al telegiornale dopo una strage. Al bar, mirabile accordo tra le persone ai tavoli e le canzoni alla radio: non conosco né le une né le altre.
Incontro per caso la bambina con cui giocavo da piccola nel giardino sotto casa: mi guarda come se non mi avesse mai incontrata prima.
In compenso, l’aria è buona; buoni la carne, il vino, la frutta, il pane. Il tempo è lento, i passaggi a livello si chiudono con largo…

View original post 749 altre parole

Pubblicato novembre 22, 2012 da allombradellaluna in Senza Categoria

La poesia e lo spirito

– Le ho trovato quel dizionario che cercava. Eccolo qua, fanno dieci euro. La ricerca mi ha fatto un po’ sudare, ma proprio non posso chiederle di più, come magari a lei farebbe piacere.
Però mi permette di chiederle che cosa se ne fa di tutto questo… sì via… di tutto questo ciarpame?

View original post 505 altre parole

Pubblicato ottobre 2, 2012 da allombradellaluna in Senza Categoria

La poesia e lo spirito

Si legge col piacere leggero di una girata in bicicletta questo racconto lungo di Michela Murgia, a conferma di uno stile agile e ben calibrato, capace di dipingere con toni ora ironici ora poetici la vita estiva e la maturazione di un gruppo di tre amici in un paese di fantasia, Crabas, che si richiama con un simpatico scambio di lettere al luogo in cui l’autrice stessa è nata e tuttora vive (Cabras, ndr).
La storia si costruisce attorno ai giochi dei tre ragazzini, al senso d’appartenenza della comunità di cui fanno parte e agli eventi che la metteranno in discussione quando, per una sciocca ripicca tra clerici, verrà deciso di creare una seconda parrocchia in un territorio che a memoria d’uomo ne aveva avuta sempre una.
Memoria d’uomo, appunto: perché le componenti dell’oralità e del racconto tramandato e quelle della tradizione e dell’identità date per scontate si scontrano…

View original post 387 altre parole

Pubblicato settembre 18, 2012 da allombradellaluna in Senza Categoria

I grandi

I grandi riconoscono i grandi: vero e questo articolo di Claudio Magris sul poeta che quest’anno ha ricevuto il Nobel per la letteratura, Tomas Tranströmer, lo dimostra ampiamente. E’ una fortuna poter leggere chi ci indica i valori non effimeri, chi ha un’idea della letteratura che non si smarrisce dietro le mode del momento.

Pubblicato ottobre 12, 2011 da allombradellaluna in Senza Categoria

Prospettive

Sulla scuola si può dire tutto e il contrario di tutto. Qui ne abbiamo un esempio. Dalla parte del governo si vantano interventi in favore di una scuola più all’altezza dei tempi, qui se ne smonta l’impalcatura dal tetto alle fondamenta. Dove starà la verità? Ognuno si farà una sua idea, ma c’è la sensazione che la scuola continuerà ad andare alla deriva.

Pubblicato ottobre 3, 2011 da allombradellaluna in Senza Categoria